Vigilia Coppa Italia Lotta: giocheremo con le gambe e con il cuore

Ci siamo la vigilia di un evento importante e molto sentito per il Città di Asti. Inutile negarlo un po’ di tensione c’è sono quelle per le partite senza appello. Siamo arrivati fino in fondo alla Coppa Italia e ci teniamo da morire a far bella figura per il nostro pubblico e la nostra società e raggiungere un risultato quanto mai unico. Gianfranco Lotta duca della compagine del Città di Asti e uomo di poche parole si lascia andare alla vigilia del match:

Altro

L84 vince ad Asti nella settimana che apre la Coppa

Un vero peccato la partita di oggi tra Città di Asti e L84 il derby andato in scena al Palasanquirico è stata la degna cornice di un futsal ruvido ma intenso con due squadre pronte a battagliare per portare a casa la posta piena del match. E’ andata bene per L84 e male al Città di Asti in un match molto equilibrato e in cui la differenza l’hanno fatta gli episodi. Più Citta di Asti nella prima parte della partita, migliore la squadra torinese abile a sfruttare le ripartenze che hanno determinato le tre segnature ospiti. L’assedio finale di Celentano e compagni non ha portato al risultato invece raggiunto la settimana scorsa a Genova, prima Mendes e poi Fiscante hanno mancato di un soffio l’impatto con la segnatura per un pareggio che forse sarebbe stato il risultato più giusto.

Altro

Tutte le info sui biglietti di coppa. E possibile acquistarli già da oggi pomeriggio

Conto alla rovescia per le Final Four di Coppa Italia ai nastri di partenza venerdì 15 marzo con la prima partita tra Sandro Abate e Coba al Pala Errebi San Quirico per le ore 18 e la successiva partita tra il Città di Asti e il Lido di Ostia, in palio la finalissima per il giorno successivo che eleggerà la migliore d’Italia per la serie A2. Sarà uno spettacolo di assoluto valore e acquisire il biglietto per un posto in prima fila è d’obbligo. La società comunica che i biglietti delle singole giornate sono in vendita al seguente prezzo 10 euro la tribuna e 5 la gradinata, possibile la forma abbonamento sulle due giornate 15 euro la tribuna e 8 la gradinata.

Altro

Con L84 febbre da play off e Final Four

L84 non è una partita ma è un derby con tutti gli annessi e i connessi che ne seguono, una partita dura dal pronostico facilmente indecifrabile. Gli incroci nel corso degli anni sono stati diversi e non sono state mai partite banali dal 3 a 3 casalingo della passata stagione con L84 brava a rimontare nei secondi finali, la vittoria del Città di Asti a Brandizzo che sancì la presenza ai vincenti play off e poi gli sconti di questa stagione la vittoria in coppa che ci aprì le porte del passaggio di turno e la sconfitta in campionato con il minimo scarto, con un po’ di sfortuna accumulata per via di diversi legni.

Altro

Fino alla fine Citta di Asti. il sorpasso a 18 secondi dalla sirena

A volte certe emozioni bisogna viverle per poterle gustare fino in fondo il 7 a 6 finale dice di una partita in cui la squadra nonostante alcune  difficoltà non ha mai mollato arrivando a superare Genova sul traguardo finale a 18 secondi dalla fine mattatore manco a dirlo Fortino una quaterna d’autore e tanta intensità ma il gruppo non è stato da meno Mendes con una doppietta e Siviero nell’insolita veste di portiere di movimento e autore del momentaneo  2 a 1 per il Citta di Asti, Ma il cuore messo in campo da Fiscante nella ripresa unitamente alla forza fisica di Celentano e Corsini è stato un  collante determinante per portare a casa tre punti. Si inizia con mezz’ora di ritardo e dopo pochi minuti il primo arbitro si infortuna. Il Cdm è abile nelle ripartenze nel pressing e va in vantaggio con una fortunata deviazione di Luan Costa. Il vantaggio dura poco su rigore Fortino porta in parità. Davanti il brasiliano è un’ottima boa e permette a Siviero di portare avanti i piemontesi.

Altro

Genova per noi, come canta Paolo Conte

Smaltita la festa della settimana scorsa con l’ufficializzazione della finale di coppa Italia per cui tutta la città e la squadra sta lavorando è tempo di rituffarsi in campionato per una trasferta non lontana ma di sicuro valore vista anche l’impresa maturata la settimana scorsa da parte dei nostri avversari il CDM Genova andati a sbancare la casa del Carrè Chiuppano. Terzo incontro con il CDM  Genova da parte del Città di Asti in questa stagione ma il primo fuori casa.

Altro

Un sabato speciale per il Città di Asti

Cronaca di una giornata decisamente importante per il Città di Asti tra Coppa e Campionato, è partita l’operazione Final Four con la presentazione ufficiale in Municipio alla presenza della Dirigenza, dell’Amministrazione Comunale e dei rappresentanti della Divisione Calcio a 5 del percorso che il prossimo 15/16 di marzo vedrà Asti capitale del Futsal di serie A2 per decretare il vincitore della Coppa Italia di categoria. Un momento importante e una grande vetrina questo il commento unanime di tutti in sede di presentazione. Nel pomeriggio i sorteggi hanno decretato anche gli accoppiamenti alle 18 del 15 marzo andrà in onda Futsal Coba contro Sandro Abate mentre il prime time serale vedrà di padroni di casa contendere l’accesso alla finale al Lido di Ostia. In diretta televisiva su SportItalia sabato pomeriggio la finale per una giornata di grande sport.

Altro

Un sabato da protagonista per il Città di Asti: campionato e coppa

Certo il campionato incombe e sabato ci farà visita una squadra mai doma come il Città di Sestu, ma la giornata che stiamo per vivere nella nostra casa, dentro il nostro Palazzo sarà carica e densa di emozioni. L’annuncio della Divisione di far disputare al Palasanquirico la Final Four di Coppa Italia il prossimo 15/16 marzo ha decisamente elettrizzato l’ambiente del Futsal astigiano e del Città di Asti in particolare e proprio sabato avverranno i sorteggi e gli accoppiamenti delle semifinali. Ma andiamo con ordine in mattinata presso il Municipio l’attesa conferenza stampa in cui si dà il via all’operazione Final Four, poi il trasferimento al Palasanquirico, dove per l’occasione la partita sarà trasmessa attraverso il canale Social Match della Divisione in streaming con un cronista d’eccezione come Ronconi.

Altro