Corsini: le partite si vincono in difesa

Corsini è stato il vero portafortuna di questa stagione del Città di Asti. Assente per squalifica alla prima giornata di campionato, la squadra ha rimediato l’unica, sinora sconfitta. Capace di chiudere a doppia mandata la difesa, non disdegna nemmeno la presenza in fase d’attacco e le sue reti fin qui segnate danno la dimensione di una grande maturità artistica del campione che sta trascinando i compagni a una stagione di grande spessore. A qualche ora da un anno che Asti si aspetta denso di soddisfazioni ci ha rivelato aspettative e sogni.

 

Che stagione è stata il 2019, Douglas ? Una stagione vissuta intensamente da tutti noi del Città di Asti per molto un apprendistato, il primo anno in serie A2, ma con molte opportunità di crescita

Momento bello e brutta della stagione? Il più bello la possibilità di giocarci la Coppa davanti al nostro pubblico, per converso quello più brutto non essere riusciti a entrare nei play off per poco, sarebbe stata tutta un’altra storia

Solo una sconfitta finora?. È vero abbiamo perso solo la prima partita, questo sicuramente dimostra che siamo una squadra difficile da battere e il merito è di tutti, dalla società staff e giocatori,

Si vince in difesa ? Essere una difesa che prende pochi gol in questo sport è fondamentale per raggiungere gli obiettivi, dimostra che siamo una squadra coesa e in sintonia.

Xuxa è un grande acquisto? Un grandissimo innesto, un giocatore di spessore con tanta esperienza,

Gennaio mese decisivo?  sicuramente si, ma noi dobbiamo pensare partita dopo partita e fare la nostra parte e poi alla fine tireremo le somme con la speranza di aver sempre il grande sostegno dei nostri tifosi al Palasanquirico

Douglas non era in campo contro Aosta ma seguiva la partita dalla tribuna dispensando consigli e suggerimenti a tutto il gruppo, un vero leader che dava indicazioni e spronava il gruppo. Corsini è più di un giocatore è un’istituzione. Buon Anno a tutti